Tutto quello che c’è da sapere sugli scatoloni da trasloco

In certi casi, imballare gli scatoloni per il trasloco può rivelarsi un’attività utilissima, particolarmente perché è un’ottima chance per attuare una buona cernita degli oggetti da portare con se e di quelli di cui disfarsi.

In caso di trasloco, consigliamo sempre di avvalersi di una ditta specializzata, la Sestito Traslochi garantisce traslochi efficienti e privi di stress.
In questo caso gli scatoloni vengono solitamente forniti dalla compagnia di traslochi stessa; sono fatti di cartone robusto, di lunghezza media, nuovi di fabbrica e piegati in modo tale da occupare meno spazio ed essere ammucchiati e trasferiti comodamente da vuoti. Non dovrete fare altro che preparare i pacchi, a tutto il resto penseranno gli esperti traslocatori della Sestito.

Come preparare uno scatolone robusto

  • Per comporre uno scatolone davvero solido, bisogna piegare i lembi e passare il nastro da pacchi nella parte inferiore a forma di X, cioè sia nel verso dell’incrocio dei due lati che all’inverso, facendo si che cominci e giunga al centro circa dei lembi laterali.
  • È fondamentale rincalzare adeguatamente per mezzo di altro nastro da imballaggio i pacchi che trasporteranno gli oggetti davvero pesanti, come ad esempio libri e riviste.

Qualora tu non ti sia rivolto a una compagnia di traslochi Roma, puoi comunque recuperare le scatole che ti servono dai negozi oppure richiedere ai centri commerciali di tenerti da parte i pacchi più resistenti. L’importante è che gli scatoloni siano nuovi, di media grandezza, e non siano rovinati.
imballare

Se i pacchi sono usati, per una questione di igiene puoi introdurre all’interno di ogni scatolone un pezzo di carta da imballaggio a bolle d’aria (come il pluriboll) che avrà la funzione di isolare i tuoi oggetti dagli scossoni del trasloco, e di ripararli maggiormente dagli urti esterni.

Ecco alcuni consigli per scongiurare il mal di schiena:

  • far si che il peso delle scatole non superi i venti chilogrammi, sia per una faccenda di norme e regole che di leggerezza nel trasporto.
  • Una certa accuratezza andrebbe posta all’imballaggio degli scatoloni contenenti libri, che normalmente possono conseguire pesi ragguardevoli.
  • Per non rischiare di trasportare scatole troppo pesanti e difficoltosamente trasportabili, è bene non riempire i pacchi unicamente di libri, è meglio invece creare uno strato sottostante coi libri sopra al quale in seguito verranno sovrapposti altri oggetti meno pesanti.

I televisori, computer, notebook, pc e apparecchi elettronici generale dovrebbero essere disconnessi e imballati con cura; nell’eventualità che i collegamenti non fossero facili da ricollegare, potrebbe essere una buona idea disegnare uno schema per effettuare più agevolmente la connessione nella nuova casa, oppure potreste mettere delle etichette adesive ai capi dei fili.

I pacchetti contenenti materiali che non dovrebbero venire capovolti, perché ad esempio contengono liquidi o strumenti fragili, devono recare sia sul lato che sul nastro da pacchi la scritta ben visibile “non capovolgere”. I contenitori di liquidi vari dovrebbero comunque essere tappati facendo attenzione, infatti il rovesciamento involontario durante il trasloco potrebbe causare danni costosi ai mobili e agli altri scatoloni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...